Vai al contenuto principale

Agevolazioni

Bonus Mobili ed Elettrodomestici

(D.L. 4 giugno 2013, n. 63, come modificato da ultimo con la L. 30 dicembre 2020, n. 178).

Il Bonus Mobili ed Elettrodomestici è una detrazione Irpef per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A o superiore per i forni e lavasciuga)*, destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione. Tra le spese da portare in detrazione si possono includere anche quelle di trasporto e di montaggio dei beni acquistati.

Per il 2021, è possibile beneficiare di una detrazione del 50% calcolata su un importo massimo di 16.000 euro.

La detrazione dovrà essere ripartita in dieci quote annuali di pari importo. IKEA non è tenuta a verificare l'acquisto del cliente, né a richiedere documentazione specifica. IKEA si impegna a far pagare il cliente nella modalità richiesta dalla legge per poter usufruire della detrazione prevista. Il cliente dovrà presentare tutta la documentazione prevista dalla normativa in fase di dichiarazione dei redditi.

Per qualsiasi modalità di acquisto (in pronta consegna o con spedizione) ti dovrai rivolgere ai banchi vendita in negozio per formalizzare un preventivo. Il preventivo stesso dovrà essere presentato al Servizio Clienti che darà indicazioni su come finalizzare il pagamento.

Per poter beneficiare della detrazione, il pagamento dovrà avvenire tramite:

  1. Carte di credito o carte di debito
  2. Bonifico bancario
  3. Finanziamento specifico per detrazione fiscale

Non sarà possibile finalizzare il pagamento con assegni, contanti o bonifici istantanei.

Dopo che IKEA avrà ricevuto il pagamento verrai contattato per il ritiro della merce e per la consegna dello scontrino e relativa fattura.

Ti invitiamo a verificare di avere i requisiti per accedere al Bonus Mobili ed Elettrodomestici prima della tua visita in negozio.

Leggi il D.I.63 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale >

Per maggiori informazioni, visita la pagina dedicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate cliccando qui.


*In assenza di chiarimenti specifici da parte dell’Agenzia delle Entrate, del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’ENEA, il beneficio della detrazione dovrà essere verificato tenuto conto della classe energetica dell’elettrodomestico, in relazione alla riclassificazione normativa delle vecchie etichette. La nuova etichetta energetica è frutto di un regolamento europeo e non di IKEA. Il riscalaggio energetico non fa perdere performance energetiche ai prodotti IKEA.