Vai al contenuto
Clean energy con IKEA

Clean energy con IKEA

Energia pulita per un futuro migliore

Partecipa al movimento climatico

Con la ratifica dell’Accordo di Parigi sul clima, la Svizzera si è impegnata a dimezzare le emissioni di CO2 rispetto al livello del 1990 entro il 2030. Dal 2050 intende azzerare le emissioni nette di gas serra. Contribuisci a raggiungere questo obiettivo!

Elevato consumo elettrico

Le auto elettriche e le pompe di calore, che progressivamente stanno sostituendo i veicoli e i sistemi di riscaldamento a combustibili fossili, faranno notevolmente aumentare il fabbisogno di energia elettrica. La Svizzera ha inoltre deciso di abbandonare l’energia atomica. L’energia idroelettrica, solare ed eolica diventano pertanto le principali fonti energetiche in Europa.

Centrali elettriche del futuro

Le nuove centrali elettriche devono essere sostenibili. Le tecnologie fossili (ad es. le centrali a carbone o a gas) non sono un’alternativa valida a causa delle emissioni di CO2 e della dipendenza dalla fornitura di Stati esteri.

Alternative sostenibili

Gli impianti solari sono perfetti per produrre energia elettrica in maniera sostenibile. Inoltre, le efficienti pompe di calore riducono il fabbisogno energetico complessivo e grazie all’energia solare sono la forma di riscaldamento più pulita e sostenibile che ci sia. Senza emissioni di CO2 e a impatto zero.


Risparmio e rispetto dell’ambiente


Autonomia

Con un impianto solare produci da solo la tua energia e sei più indipendente dalla rete elettrica.



Fact checking

Produzione di moduli solari ed energia grigia

La cosiddetta energia grigia è l’energia utilizzata per produrre e trasportare il modulo. Gli attuali moduli fotovoltaici ammortizzano questa energia grigia già entro uno-due anni, a seconda del luogo di impiego. Ciò è possibile grazie alle loro elevate prestazioni e al fatto che la produzione sia a basso consumo energetico.

Riciclaggio dei moduli solari

I nostri moduli fotovoltaici cristallini sono riciclabili al 95% e sono prodotti con sostanze non nocive come silicio, vetro e rame.

Autonomia in caso di interruzione della rete elettrica pubblica

In caso di blackout, l’impianto solare da solo non basta. Tuttavia, con una batteria è possibile risolvere il problema. L’importante è che la batteria sia dotata della funzione di alimentazione d’emergenza e adeguatamente configurata.

Totale indipendenza dalla rete elettrica

Per essere totalmente indipendenti dalla rete elettrica pubblica, il generatore e l’accumulatore devono avere capacità di gran lunga superiori al normale fabbisogno. Gli impianti solari e gli accumulatori normali consentono di raggiungere un’autonomia massima del 90%. L’indipendenza totale conviene raramente perché è sproporzionata rispetto al consumo quotidiano.

Scelta del fornitore di energia per l’elettricità in eccesso

I clienti con servizio universale (consumo elettrico inferiore a 100 MWh / anno) sono vincolati al fornitore energetico e ciò vale anche per l’immissione in rete di energia elettrica. Puoi però scegliere di accumulare l’eccedenza o di venderla al tuo vicino invece che al fornitore energetico, ad es. tramite un RCP (raggruppamento ai fini del consumo proprio).

Prestazioni dell’impianto solare nel corso degli anni

I moduli non si usurano perché non presentano parti mobili. Subiscono però un cosiddetto degrado pari allo 0,5% annuo circa. Il produttore garantisce che non perdano più dello 0,8% di prestazioni all’anno e che quindi dopo 25 anni forniscano ancora almeno l’80% della prestazione nominale. Trovi maggiori informazioni al riguardo su swissolar.

Durata di ammortamento

Il numero di anni necessario per recuperare i costi d’investimento dipende dal prezzo dell’elettricità, dalla tariffa di immissione nella rete e dal livello di consumo proprio. Anche l’aliquota fiscale marginale svolge un ruolo importante perché determina il livello di agevolazioni fiscali e pertanto riduce i costi d’investimento dell’impianto. Tutti questi fattori influiscono quindi sulla velocità di ammortamento dell’impianto solare. In Svizzera, a seconda della regione, nei casi migliori si tratta di 6-7 anni, in quelli più sfavorevoli di 14-20 anni. Saremo lieti di fornirti una consulenza personalizzata al riguardo.

Investimento proficuo

Il profitto che si può conseguire negli anni investendo in un impianto solare dipende da diversi fattori e dal loro sviluppo: prezzo dell’elettricità, tariffa di immissione nella rete e grado di consumo proprio. Sono rilevanti anche l’aliquota fiscale marginale e di conseguenza le agevolazioni fiscali per l’acquisto dell’impianto solare.

A seconda dei casi, in 30 anni un impianto solare può generare un profitto compreso tra il 50% e il 200%. L’utilizzo di una batteria ha senso solo in caso di differenza tra la tariffa dell’elettricità e la tariffa di immissione nella rete del proprio fornitore energetico. Saremo anche lieti di fornirti una consulenza personale al riguardo.


Risorse