Vai al contenuto principale

Una doccia degna di una spa

Un bagno ordinato di per sé è fonte di relax. Per una dose extra di comfort, si può trasformarlo in una spa casalinga, anche senza la vasca da bagno.

Un bagno con uno specchio appannato accanto a una doccia con diversi accessori e un mazzo di rametti di eucalipto appeso a un gancio - IKEA
Un bagno con uno specchio appannato accanto a una doccia con diversi accessori e un mazzo di rametti di eucalipto appeso a un gancio - IKEA

Doccia aromatica

Se non ci si può concedere un bagno caldo, una doccia al profumo di eucalipto è un'alternativa più che valida. Appendi qualche rametto profumato e lascia che il vapore ne diffonda la fragranza. Il risultato è un hammam personale e un bel risparmio d'acqua.

Un set per il benessere personale

Ritagliare un po' di tempo per sé stessi in bagno è un vero privilegio, spesso molto breve. Per sfruttarlo al massimo, prepara un kit con il necessario per il tuo momento di benessere: scrub, candele profumate e altri accessori. Una volta terminato, riponi tutto in una scatola, pronta per la prossima sessione di relax.

Bellezza naturale

Ci sono tanti modi per inventarsi una spa casalinga. A partire dalla cucina, creando uno scrub fai-da-te con i fondi del caffè, ricchi di nutrienti.

Un dessert per il corpo

Lo scrub fai-da-te è l'ingrediente ideale per un lento e rilassato rituale del bagno. Conservato in un bel contenitore da tenere in vista, è un gradevole promemoria per tornare a coccolarsi al più presto.

Relax da asporto

Quando il bagno è occupato, ma hai proprio bisogno di un po' di relax, trova rifugio in un altro punto della casa. Un bel pediluvio in una bacinella di acqua calda, con qualche sale e un po' di silenzio, può fare miracoli.

Ci piace vedere fino a che punto arriva la creatività dei nostri clienti con i prodotti IKEA. Ricorda però che le modifiche apportate al prodotto rispetto alla sua forma e alla sua funzione originale fanno decadere la garanzia e il diritto al reso.

REALIZZATO DA
Interior designer: Kristina Pospelova
Foto: Åsa Haleby
Copywriter: Henrik Annemark