Vai al contenuto principale

Una casa unica, come te

La casa è lo spazio che ti rappresenta, il luogo dove sentirsi a proprio agio; per questo è importante scegliere mobili, accessori e oggetti d’arredo che riflettano la tua personalità. Andreana di IKEA Italia può darti i consigli pratici per rendere la tua casa unica. Proprio come te.

La missione di Andreana

Ogni stanza della casa ha funzioni e caratteristiche diverse ma abbinando colori, forme e materiali puoi creare la giusta armonia. Andreana di IKEA Italia è al tuo fianco per suggerirti alcune semplici regole per progettare gli ambienti; poi servirà tutta la tua fantasia per definire lo stile adatto a te.

«
Lo stile di una casa è il riflesso delle abitudini di vita, delle passioni, delle attività e delle personalità dei suoi abitanti
»

Crea uno stile personalizzato

Scegliere arredi, oggetti, tessili può essere davvero divertente. L’importante è seguire ciò che ti piace. Non importa se preferisci i contrasti o gli abbinamenti perfetti: esprimi attraverso lo spazio la tua personalità e definisci il tuo stile. Tenendo in considerazione tre elementi: il colore, le forme e i materiali.

Scegli la palette di colori

I colori sono indispensabili per definire lo stile e l’atmosfera di una casa. Si ritrovano in ogni elemento di arredo, dai mobili ai tessuti, quindi è importante sceglierli secondo il tuo gusto e sensibilità, selezionando solo ciò che ti trasmette sensazioni positive e piacevoli. Inoltre il colore è un utile alleato quando vuoi trasformare la casa con poco sforzo.

Combina forme diverse

Ogni oggetto si caratterizza per una forma. Se ami uno stile razionale, prediligi forme geometriche; se sei alla ricerca dell’elemento sorprendente preferisci quelle irregolari. E poi ricorda: gli angoli definiti rimandano a uno stile più rigoroso mentre le linee morbide disegnano interni più caldi e informali.

Abbina i materiali usando il tatto

La casa va vissuta attraverso tutti i sensi. Per questo un altro elemento fondamentale per definire il tuo stile è la scelta dei materiali. Ce ne sono davvero di tutti i tipi: caldi, freddi, lisci, lavorati, naturali o compositi. Le combinazioni che ti fanno sentire bene e a tuo agio renderanno speciale la tua casa.


Stile moderno o tradizionale?

Non esiste un unico stile ma uno diverso per ogni casa. A seconda delle caratteristiche di colore, forma e materiale, possiamo però classificarne due principali: tradizionale e moderno. In quale ti riconosci?

1. TRADIZIONALE; dalle linee classiche ed eleganti, che riprendono una cultura storica dell’arredamento e prediligono comfort, calore, luce naturale e coerenza nell’abbinamento di mobili e accessori.

Colore. La base da usare può variare dalle tonalità più chiare del bianco a quelle più scure del nero, da vivacizzare con elementi in colore pastello per creare delicate armonie.
Forma. Le forme sono solide per evocare l’eleganza del passato con alcuni dettagli ricchi. Perfetti anche gli oggetti di antiquariato.
Materiale. Legno massello, metallo lucido, anticato o trattato con lacche colorate, vetro lavorato e sfaccettato.

2. MODERNO; dalle linee più essenziali, che rimandano a un gusto più minimale e declinato a seconda delle tendenze attuali. Per interni in cui l’estetica si combina con la funzionalità e dove l’illuminazione è protagonista.

Colore. La base da usare è neutra, ad esempio si possono utilizzare colori come beige o grigio, da personalizzare con qualche colore a contrasto.
Forma. Lo stile moderno predilige le linee semplici, geometriche e orizzontali e i volumi essenziali.
Materiale. Le superfici, sia opache sia lucide, spaziano dal legno chiaro al legno scuro. Le fibre naturali, la plastica, il vetro, la carta e l’acciaio cromato adatti a definire questo stile.

E che ne dici di aggiungere un tocco nordico? Che sia tradizionale (3.) o moderno (4.), legni chiari, materiali naturali, toni neutri e tanta luce porteranno un po’ dell’atmosfera delle terre scandinave e un tocco di allegria direttamente a casa tua.


La magia del collage

Da bambino hai mai usato il collage per dare sfogo a tutta la tua fantasia? Ora puoi usarlo come utile strumento per rinnovare la tua casa e creare il tuo stile. Inizia pensando all’atmosfera che vuoi creare negli ambienti, quindi raccogli campioni di materiale, scampoli di tessuti e foto e abbinali secondo colori e forme.

«
Uno strumento utile per disegnare lo stile della tua casa? Il collage. Fai delle prove fino ad arrivare alla configurazione che ti rispecchia perfettamente
»

Scegli un tema

Per definire uno stile, fissa delle parole chiave, ad esempio una casa accogliente o una casa minimal, tenendo in considerazione tutti gli elementi che compongono gli ambienti: non solo mobili e oggetti, ma anche le pareti e i pavimenti. Questo ti aiuterà a selezionare la palette di colori, le forme e i materiali per ottenere il risultato che desideri.

Crea le tue composizioni

Infine, dedicati al collage. Usa colla o nastro adesivo per mettere insieme tutti gli elementi e dar vita a scenari diversi. Guarda il risultato e se non ti soddisfa, puoi sempre creare nuove composizioni. Quindi stampa le tue prove, o fai una foto al tuo collage, e porta con te le immagini quando vai a fare gli acquisti.


A scuola di colore

Il colore è un elemento fondamentale per la nostra vita, e anche per la nostra casa. Toni caldi, freddi o neutri caratterizzano ogni elemento d’arredo, dai mobili ai tessuti, e interagiscono con i nostri sensi e il nostro umore. Per questo è importante usarli in modo corretto, partendo da alcuni consigli e da semplici regole.

«
I colori possono esprimere personalità ed emozioni e puoi usarli per ridisegnare gli ambienti modificando la percezione degli spazi
»

Sperimenta con le pareti bicolor

Sei indeciso tra due tonalità di colore? Perché non usarle entrambe e creare una parete bicolore? Porterà sicuramente una nota di originalità in casa tua e potrai giocare a intonare oggetti e mobili nella stessa sfumatura. Se vuoi alleggerire lo spazio e sottolineare le altezze, cerca di ordinare i colori in questo modo: quelli intensi in basso, mentre quelli più chiari in alto. Se invece preferisci creare un’armonia diversa da quella indicata prova ad utilizzare i colori scuri in alto mentre quelli chiari in basso.

Un tocco di colore, anche per i mobili

Il colore può essere un valido alleato anche per dare un nuovo aspetto alle cose in modo economico e rispettoso dell’ambiente. Provalo con delle sedie: puoi rinnovare quelle che hai già utilizzando una tinta diversa oppure puoi recuperare sedute usate verniciandole in due colori o in scala cromatica, per dar loro una seconda vita. Lavorare con i colori porta il buonumore e può diventare un’occasione per sperimentare tutta la tua abilità manuale e creatività.


Le regole d’oro per l’uso dei colori

1. I colori chiari aiutano a percepire gli ambienti più grandi e luminosi, mentre quelli scuri tendono a rimpicciolirli ma anche a renderli più caldi e accoglienti.

2. Le tinte pastello donano leggerezza e freschezza agli ambienti. Al contrario, quelle più spente e intense possono rendere le stanze più buie.

3. È bene sapere che i colori si distinguono in primari (giallo, blu e rosso) e secondari (le loro combinazioni). Quindi: giallo+rosso=arancione; rosso+blu=viola; giallo+blu=verde. Si possono accostare rosso e verde, giallo e viola e blu e arancio, se hanno lo stesso grado di intensità.

4. Il bianco è un colore e ha anche le sue sfumature.

Qualche dettaglio sulle superfici:

5. I colori non sono piatti ma si diversificano a seconda delle caratteristiche della superficie, dando origine a effetti cromatici differenti.

6. Per i mobili, puoi scegliere tra due finiture. Quella lucida, rende le superfici più brillanti; quella opaca, dà un aspetto più naturale ai materiali.