Vai al contenuto principale

L'arte di conservare gli alimenti

Con piccoli accorgimenti nella conservazione e organizzazione degli alimenti si riducono gli sprechi, si risparmia e si mangia più sano. Ecco qualche consiglio.

Piano di lavoro con ortaggi conservati in borse a rete KUNGSFORS e cestini RISATORP - IKEA
Piano di lavoro con ortaggi conservati in borse a rete KUNGSFORS e cestini RISATORP - IKEA

Giardini pensili in cucina

Il giusto equilibrio di umidità e aria fresca è fondamentale per conservare al meglio frutta e verdura. Una ciotola piena d'acqua sul davanzale e cestini e borse a rete contribuiscono a farli durare più a lungo. In questo modo le verdure danno colore alla cucina e sono a portata di mano quando è ora di preparare la cena.

Piccole astuzie, grandi risultati

Per non schiacciare le melanzane, meglio disporle in un cestino separandole con un divisorio realizzato con degli spiedini. Conservare le carote nella sabbia umida, invece, preserva la loro naturale freschezza.

In frigo niente sprechi

Dedicare uno spazio particolare ai cibi in scadenza è un buon modo per sprecare meno e può diventare anche una fonte d'ispirazione per creare nuovi piatti.

Delle verdure non si butta via niente

Gli scarti delle verdure (ma anche di carne o di pesce) possono essere bolliti a fuoco lento. Una volta eliminati e con l'aggiunta di un po' di sale, si otterrà un ottimo brodo, perfetto come base per altri piatti. Da usare subito o congelare in vaschette per il ghiaccio, pronto per l'uso.

Fresco come un uovo

Spesso le uova sono ancora utilizzabili anche dopo la data di scadenza. Per verificarlo basta immergere l'uovo in acqua: se si adagia su un lato vuol dire che è ancora buono, se resta dritto va usato subito, meglio se bollito. Se invece galleggia, non resta che buttarlo via.

Ci piace vedere fino a che punto arriva la creatività dei nostri clienti con i prodotti IKEA. Ricorda però che le modifiche apportate al prodotto rispetto alla sua forma e alla sua funzione originale fanno decadere la garanzia e il diritto al reso.

REALIZZATO DA
Interior designer: Chiara Effroi Lutteri
Foto: Mårten Linton
Copywriter: Henrik Annemark