Vai al contenuto principale

IKEA premiata per il suo modello di economia circolare

“Portare in IKEA un modello di business circolare è una delle sfide più importanti” dichiara Peter van der Poel, rappresentante per IKEA alla cerimonia di premiazione dei Circular Economy Awards di quest’anno. Il premio nasce con l’intento di valorizzare il lavoro di persone e organizzazioni che si distinguono nella promozione di un'economia che riduca gli sprechi ottimizzando l'utilizzo di materie prime e risorse. "Siamo solo agli inizi. Il premio per noi è uno stimolo e, al tempo stesso, la conferma di essere sulla strada giusta". Ecco come IKEA sta realizzando l'approccio circolare per ridurre l’impatto ambientale e favorire una vita più sana e sostenibile in casa.

Raggi di sole filtrano nella pineta.
Raggi di sole filtrano nella pineta.
Dettaglio di una catasta di tronchi.

Il legno è alla base di molti dei prodotti IKEA. Ridurre l'impatto ambientale significa far rendere meglio l'utilizzo di ogni albero. Il legno processato* è un esempio di questa sfida. Si tratta di un materiale innovativo realizzato da IKEA in collaborazione con il fornitore romeno Aviva. “Nella costruzione dei piani di lavoro, il legno processato permette di ridurre del 60% il consumo di legno. Si tratta di un'innovazione importante, perfettamente in linea con il nostro impegno verso l'ambiente" dichiara Cristina Mihaela Nedelea, business developer presso IKEA.


(*) Un tipo di legno che viene sagomato, intagliato e con incastri già previsti in fase di progettazione e tornitura, che consente un assemblaggio immediato (NdT).

Pianta di cotone in un campo.

Anche nel 2017, per il secondo anno consecutivo, IKEA guida la classifica del Sustainable Cotton Ranking. Il rapporto, stilato da Pesticide Action Network (PAN UK), Solidaridad e WWF, valuta le aziende che impiegano grandi quantità di cotone per beni di consumo destinati direttamente al grande pubblico. A partire dal 2015, il 100% del cotone utilizzato da IKEA per i propri prodotti proviene da fonti più sostenibili. Questo vuol dire che i margini di guadagno per gli agricoltori sono aumentati e che il quantitativo d’acqua impiegato nell’irrigazione e nella lavorazione è stato ridotto, cosi come l’utilizzo di pesticidi e fertilizzanti chimici. "Vogliamo rivoluzionare l’industria del cotone”, afferma Calvin Woolley, Supplier Development leader del settore Tessili di IKEA. “L’unico tipo di cotone ammesso dovrebbe essere quello ottenuto con metodi sostenibili".

«
Crediamo fermamente che il percorso verso un’economia circolare richieda una mentalità audace e innovativa, capace di coinvolgere tutti i soggetti interessati.
»

Peter van der Poel, managing director di IKEA of Sweden AB

Contenitori per legno riciclato e bottiglie in plastica riciclabile.

“Le attività di IKEA hanno un enorme impatto sull’ambiente, perché lavoriamo su grandi volumi. Usando materiali riciclabili possiamo rendere più sostenibile la nostra produzione” spiega Anna Granath, product developer di IKEA e responsabile del team che ha progettato KUNGSBACKA, la prima anta per cucina prodotta con legno e plastica riciclati. Ogni anno, nel mondo, vengono consumati milioni di bottiglie di plastica. Alcuni sono riciclati per farne nuovi prodotti, ma in gran parte finiscono tra i rifiuti. “Abbiamo trovato il modo di recuperare le bottiglie di PET trasformandole in una lamina che viene applicata alle ante per cucina KUNGSBACKA... Ci siamo impegnati a trovare una soluzione senza compromessi né sul piano della qualità né sul prezzo” dice Marco Bergamo, responsabile dello sviluppo presso il fornitore italiano 3B che ha collaborato con IKEA alla realizzazione del progetto.

Peter van der Poel

L'attenzione ai costi e la capacità di produrre di più con meno risorse sono alla base dei valori e della cultura di IKEA. Per un’azienda che ha il coraggio di adottare un pensiero alternativo e di evitare sprechi, l'approccio circolare è al tempo stesso una responsabilità e un'opportunità. Il riconoscimento ottenuto a gennaio con l’Accenture Strategy Award for Circular Economy Multinational, premio rivolto alle multinazionali che si sono distinte nel campo dell’economia circolare, dimostra che gli sforzi di IKEA per diventare un’azienda circolare vanno nella giusta direzione. “È uno dei nostri obiettivi principali per il futuro" conferma Peter van der Poel. "Per raggiungerlo dobbiamo saper gestire le risorse in modo più intelligente; ma ancor prima, dobbiamo sviluppare prodotti in grado di essere riadattati, riparati, riutilizzati, rivenduti o riciclati”.

Scopri di più sul Report Sostenibilità 2017 di IKEA Italia.