Vai al contenuto

I nostri fornitori – un pilastro fondamentale per costruire un business migliore

Sappiamo che le nostre attività hanno un impatto sulle persone e sul pianeta. Ma come possiamo lavorare bene, restando un'azienda capace di fare del bene?

Vogliamo che tutti si sentano a loro agio quando utilizzano i nostri prodotti ed è per questo che scegliere un fornitore non significa solo trovare la qualità migliore al giusto prezzo. Desideriamo assicurarci che siano rispettati i nostri standard ambientali e che tutti coloro che partecipano al processo produttivo ricevano un trattamento equo.

Per noi è un’estensione naturale della nostra visione strategica, creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza delle persone, che comprende fornitori di prodotti e servizi nelle varie fasi della catena di valore, senza tralasciare i fornitori di servizi ai punti vendita, centri di distribuzione e gestione degli impianti, nonché fornitori di prodotti alimentari, trasporto, prodotti di arredamento per la casa e componentistica.

Per raggiungere questi obiettivi, abbiamo sviluppato un codice di condotta per fornitori chiamato IWAY (l’acronimo inglese di ‘La modalità IKEA per acquistare prodotti, materiali e servizi’) che si basa su documenti e convenzioni riconosciuti a livello internazionale sui diritti umani, la tutela dell’ambiente e la sicurezza dei lavoratori, nonché sui valori e la conformità giuridica di IKEA.

Dal suo lancio nel 2000, IWAY si applica a tutto ciò che facciamo. In tutto il mondo, i nostri fornitori di arredamento per la casa, componentistica, trasporto merci e alimenti internazionali sono conformi a IWAY. Parlando di cifre, centinaia di migliaia di persone lavorano per i nostri fornitori diretti di arredamento per la casa e per altri fornitori di servizi lungo la catena di valore. Senza contare i fornitori dei nostri fornitori – nostri sub-fornitori – che a loro volta danno lavoro a milioni di persone.

Nel nostro sito Web globale about.ikea.com puoi trovare maggiori informazioni su IWAY.

Tutela dei lavoratori

La nostra visione strategica, ossia “creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza delle persone”, coinvolge co-worker, clienti, fornitori e comunità locali, senza limitarsi ai soli dipendenti dei fornitori che collaborano direttamente con IKEA.

Lo stesso vale anche per i migranti, che lasciano le loro case nella speranza di trovare lavoro altrove e migliorare la qualità della vita. In molti casi, purtroppo, le possibilità di un’occupazione sono gravate dalla richiesta di commissioni di assunzione o, nel peggiore dei casi, si possono verificare anche situazioni di lavoro forzato

Con il codice di condotta IWAY, IKEA ha definito chiari standard per la selezione e l'assunzione del personale. Ai nostri fornitori chiediamo di pagare tutte le eventuali commissioni di assunzione e costi dovuti, trattare i lavoratori migranti con equità, applicare contratti trasparenti e garantire buone condizioni di lavoro e di vita. Non tolleriamo in nessun caso l’impiego di lavoro coatto né la tratta di esseri umani.

Buone prospettive

Lavorare con dei fornitori non significa solo assicurarsi che produzione e attività siano svolte in modo responsabile. Verificando che tutti i nostri fornitori condividano la nostra visione, creiamo dei legami solidi per il futuro. Quando si può lavorare insieme e condividere gli stessi obiettivi, non si è più solo cliente e fornitore, ma partner nella crescita.

Il nostro impegno per il rispetto del codice IWAY è totale. Garantiamo formazione e supporto ai fornitori affinché possano rispettare i nuovi requisiti e siano conformi ai nostri standard, inserendo di continuo IWAY nei processi quotidiani. Sembra che stia funzionando, se consideriamo che la durata media di un contratto di cooperazione fra IKEA e i fornitori di arredamento per la casa è attualmente di 11 anni.


Ti potrebbe anche piacere