Vai al contenuto

Come arredare un piccolo spazio all’aperto

Per rilassarsi osservando le nuvole che passano, non serve poi tanto spazio. Anche il più piccolo dei balconi può essere sfruttato con le soluzioni giuste. Il segreto sta nell'arredarlo pensando a come lo si vuole usare.

Un balcone arredato da un divano da esterno con cuscini bianchi e verdi, un plaid e un libro aperto sopra e delle piante dietro - IKEA
Un balcone arredato da un divano da esterno con cuscini bianchi e verdi, un plaid e un libro aperto sopra e delle piante dietro - IKEA

Da soli o in compagnia

Una seduta confortevole è essenziale. Che sia una comoda poltrona o un piccolo divano, un lettino o un'amaca, ciò che conta è che si adatti alle proprie esigenze. Per accogliere gli ospiti basta aggiungere qualche sedia pieghevole, sgabelli o pouf. Un consiglio? Una poltrona combinata a un pouf crea una comoda chaise-longue, che si sdoppia in due sedute all’occorrenza.

Scopri tutte le Poltrone e chaise-longue
Scopri tutte le Poltrone e chaise-longue

Snack e drink al fresco

Un set di tavolo e sedie è la soluzione ideale per creare una zona pranzo in balcone. Ma se la metratura è scarsa, un tavolino/sgabello o una panca da giardino sono valide alternative per poter sorseggiare una bevanda all’aria aperta.

Scopri tutti i Set per zona pranzo
Scopri tutti i Set per zona pranzo

Spazio al dovere, e al piacere

La veranda o il balcone sono spesso dedicati anche alla lavanderia. In questo caso scegliere mobili multifunzionali e facili da spostare è essenziale per fare posto anche ai propri hobby, come lo yoga o il giardinaggio. Uno stendibiancheria pieghevole e un portavasi pensile sono ottime idee salva spazio.

Quello che serve, dove serve

In un balcone ci sono sempre molte cose da organizzare e scatole, ganci, scaffali e mobili da esterno tornano sempre utili. Una panca con contenitore non solo offre spazio per riporre ciò che serve, ma è anche un’ottima seduta o piano d’appoggio.

Scopri tutte le organizzazioni degli spazi all’aperto
Scopri tutte le organizzazioni degli spazi all’aperto