ROCKÅN Accappatoio, bianco,

CHF 29.95
ROCKÅN Accappatoio, bianco, S/M
ROCKÅN Accappatoio, grigio, S/M

Come ricevo il mio ordine?

ConsegnaVerifica disponibilità in corso...
Click & CollectVerifica disponibilità in corso...
In negozioVerifica disponibilità in corso...
8 immagini di ROCKÅN
Salta le immagini

Con la sua morbida spugna, i passanti per la cintura regolabili, le pratiche tasche laterali e le comode maniche, questo accappatoio è perfetto per i tuoi momenti di relax in casa.

Costi di trasporto per la consegna o per altri serviziClick & Collect e punti di ritiro.Numero articolo003.919.18

Descrizione del prodotto

Grazie alla cucitura diagonale della manica, questo accappatoio è più confortevole e ti offre una maggiore libertà di movimento.

C'è chi preferisce allacciare l'accappatoio più in alto e chi preferisce allacciarlo più in basso. Ecco perché il passante della cintura è regolabile, così si adatta a ogni esigenza: un piccolo dettaglio che rende l'accappatoio più comodo e funzionale.

La morbida spugna su entrambi i lati ti avvolge in un abbraccio confortevole dopo il bagno o la doccia.

Le tasche, pratiche per il fazzoletto, le chiavi, il telefono o la penna per le parole crociate, sono posizionate lateralmente, in modo da essere comode anche quando allacci la cintura dell'accappatoio.

Designer

Paulin Machado

Numero articolo003.919.18
  • Gli ammorbidenti riducono la capacità di assorbimento.

  • Materiale
    100% cotone
    Cura

    Restringimento massimo: 6%.

    Lavabile in lavatrice, max 60°C, azione meccanica normale.

    I colori scuri vanno lavati a parte.

    Non candeggiare.

    Si può mettere nell'asciugatrice, a temperatura normale (max 80°C).

    Stirare a max 150°C.

    Non lavare a secco.

  • Vogliamo avere un impatto positivo sul pianeta. Ecco perché vogliamo che entro il 2030 tutti i materiali usati per realizzare i nostri prodotti siano riciclati o rinnovabili, e ricavati da fonti gestite responsabilmente.

    Il cotone utilizzato per realizzare questo prodotto viene coltivato usando meno acqua, fertilizzanti chimici e pesticidi, e incrementando i margini di profitto degli agricoltori. In questo modo riduciamo il nostro impatto ambientale.

Dimensioni e imballaggio

Lunghezza: 104 cm

Densità di superficie: 380 g/m²

  • ROCKÅNNumero articolo003.919.18

    Larghezza: 26 cm

    Altezza: 10 cm

    Lunghezza: 37 cm

    Peso: 1.03 kg

    Confezione/i: 1

Recensioni

4.4(72)
Ottimo prodottoSaraOttimo rapporto qualità prezzo, cotone molto morbido e assorbente.4
Comodi buoni materiale okLiciaComodi buoni materiale ok5
AccappatoioTizianaBuona qualità, morbigo5
Si si potrebbe avere ancheFilippoSi si potrebbe avere anche con la cerniera3
PlutoSono molto soddisfatto, sono molto soddisfatto5
AccappatoioDavide 74Perfetto comodo Ottimo prezzo5
FunzionalerenaramaPratico bello da indossare.5
Poca spesa tanta resaCorrado 59Acquistato 15 giorni fa e sono soddisfatto4
ROCKÅN Accappatoio, bianco, S/M

Il cotone, secondo noi

Il cotone è presente in molti dei nostri articoli, dai divani ai cuscini, dalla biancheria da letto ai materassi. È una fibra morbida, resistente, rinnovabile e traspirante ed è in grado di assorbire l’umidità. Ecco perché è uno dei materiali più utilizzati per i nostri prodotti, anche se presenta alcune sfide, dovute soprattutto all’impatto ambientale negativo delle tecniche di coltivazione tradizionali e alle cattive condizioni di lavoro dei coltivatori. Viste le nostre esigenze e i volumi di produzione, vogliamo essere promotori del cambiamento nel settore del cotone. Crediamo che per avere un impatto positivo sia necessario utilizzare solo cotone riciclato o ricavato da fonti più sostenibili, prendere parte a iniziative condivise e concrete e mettere al primo posto il rispetto di requisiti specifici.

Sara ha un background come designer di vestiti, quindi sa in prima persona quanto sia difficile creare indumenti che si adattino alla maggior parte dei tipi di corpo. Lei e il team di sviluppo hanno pensato: perché non chiedere aiuto agli operai dei nostri fornitori? Sarebbe un'opportunità per vedere come la gente usa gli accappatoi, e come si adattano a tutte le diverse forme e dimensioni che abbiamo. "Con le guance leggermente arrossate e qualche risatina di imbarazzo, hanno sfilato sul pavimento della fabbrica e provato diversi prototipi. Alcuni di loro erano schietti ed esprimevano le loro opinioni, altri erano un po' timidi", afferma Sara.

Comfort a contatto con la pelle

Una delle prime cose che Sara e il team hanno dovuto risolvere è rappresentata dalla scelta del materiale. Volevano qualcosa che si asciugasse rapidamente e che avesse un buon prezzo. I modelli li hanno aiutati a restringere il campo. Alcuni di loro hanno suggerito: "Ehm, normalmente non indossiamo vestiti sotto l'accappatoio". Questo significava che dovevamo usare una spugna morbida ed evitare cuciture, perchè avrebbero potuto irritare la pelle. Abbiamo inoltre collocato il passante all'esterno dell'accappatoio, per evitare che fosse a contatto col corpo", afferma Sara.

Il team di sviluppo del prodotto si è ispirato alle differenze

Il team ha fatto una scoperta interessante su come uomini e donne legano gli accappatoi. La maggior parte degli uomini sembra legare la cintura sotto lo stomaco, mentre molte donne la legano più in alto, sotto il seno. "Abbiamo aggiunto un passante regolabile in un materiale a contrasto che funziona in ogni modo. È un piccolo ma importante dettaglio che aggiunge funzionalità e dà all'accappatoio un aspetto unico".

È così che ci piace lavorare

Il team ha avuto un'altra brillante idea vedendo le mani delle persone. "Abbiamo notato che alcuni non sapevano dove metterle quando l'accappatoio era legato e le tasche finivano davanti allo stomaco. Per risolvere questo problema, abbiamo collocato le tasche più all'indietro e le aperture sul lato", racconta Sara. Sembra anche che ci sediamo in un certo modo quando siamo rilassati e indossiamo un accappatoio. "Alcune delle modelle si chiedevano se dovessero incrociare le gambe per non mostrare troppo. Ma noi pensiamo che la gente possa sedersi come vuole, basta che sia comoda. Dato che ROCKÅN ha una maggiore quantità di tessuto ed è più lungo di un accappatoio medio, è facile coprire le gambe, quindi non devi preoccuparti di cose del genere", afferma Sara.

Insieme a persone come noi

Lavorare in fabbrica insieme ai modelli non solo ha fatto nascere delle idee, ma ha anche reso lo sviluppo più veloce. "Abbiamo fatto un sacco di domande, ma abbiamo anche ottenuto un feedback diretto osservando semplicemente come si muovevano le persone nei loro accappatoi. Quando sviluppiamo prodotti in questo modo, insieme agli individui con diversi bisogni, abbiamo più probabilità di migliorare la vita quotidiana delle persone. Come nel caso di ROCKÅN, si tratta di creare un accappatoio grazie a cui tutto il vicinato possa sentirsi comodo e a proprio agio", afferma Sara.

Cotone proveniente al 100% da fonti più sostenibili

Dal 2015 tutto il cotone usato per i prodotti IKEA è riciclato o proviene da fonti più sostenibili.* Ciò vuol dire che utilizziamo solo cotone coltivato con tecniche che prevedono un uso minore di fertilizzanti, pesticidi e acqua, a vantaggio della salute degli ecosistemi e della biodiversità. Inoltre, ci assicuriamo che i coltivatori lavorino in condizioni migliori e abbiano maggiori margini di profitto. Abbiamo creato un sistema che ci permette di tracciare l’intero percorso del nostro cotone per assicurarci che il prodotto finito sia ricavato da fonti approvate e certificate. *Il cotone ricavato da fonti più sostenibili rispetta i requisiti delle seguenti iniziative: Better Cotton Initiative (secondo la definizione della BCI, comprese le sue declinazioni in diverse aree geografiche), cotone prodotto da coltivatori impegnati nel rispetto dello standard della BCI (da confermare).

Lavorare insieme per promuovere il cambiamento

Ogni anno IKEA usa circa lo 0,5% di tutto il cotone coltivato nel mondo. Potrebbe sembrare una cifra marginale, ma è sufficiente per indurci a promuovere un cambiamento nel settore. Collaboriamo da molti anni con partner e stakeholder internazionali per rivoluzionare la coltivazione convenzionale del cotone su larga scala e fissare degli standard sociali e ambientali per la sua produzione. Ad esempio, abbiamo contribuito alla creazione della Better Cotton Initiative (BCI), responsabile del più importante programma di sostenibilità del cotone. L’obiettivo della BCI è fare in modo che la produzione globale del cotone sia migliore tanto per i coltivatori quanto per l’ambiente e il futuro del settore. Ad oggi, oltre 110.000 coltivatori hanno adottato tecniche di coltivazione più sostenibili nell’ambito dei progetti IKEA.

Garantire il rispetto dei requisiti di conformità lungo l’intera catena del valore

Tutti gli articoli IKEA sono prodotti nel rispetto dell’IWAY Standard IKEA. Questo codice di condotta per i nostri fornitori fissa gli standard ambientali e sociali minimi da soddisfare, compreso il rispetto delle leggi locali. Non accettiamo alcuna forma di lavoro forzato o minorile, né alcun trattamento che violi i requisiti della nostra supply chain. I nostri team nel mondo verificano che tutto il cotone utilizzato per i prodotti IKEA rispetti i requisiti di conformità della nostra supply chain. Essere presenti in quei territori che hanno presentato delle difficoltà in passato, in termini di lavoro responsabile, ci permette di scardinare i metodi tradizionali e rivoluzionare il settore. Tuttavia, se scopriamo di operare in luoghi in cui non ci è possibile accertare il rispetto dei nostri requisiti, ci impegniamo a effettuare ulteriori controlli sul posto e intraprendere i cambiamenti necessari.

Scopri di piùVedi di meno

Materiale

Cos’è il cotone?

Il cotone è una delle fibre naturali più usate e apprezzate al mondo. I tessili in cotone sono morbidi, resistenti e lavabili ad alte temperature. Sono anche traspiranti e assorbono l’umidità, e per questo piacevoli da indossare a contatto con la pelle. Oggi in IKEA usiamo sempre più cotone riciclato e ci impegniamo perché tutto il nuovo cotone che acquistiamo provenga da coltivazioni che riducono i consumi di pesticidi, fertilizzanti chimici e acqua.