Vai al contenuto

L'open-space in un ex magazzino

Solitamente i magazzini sono grandi contenitori di cemento che è difficile immaginare come una casa. Scopri come possono essere trasformati in spazi flessibili, dove vivere in sintonia con i ritmi della vita moderna.

Un soggiorno open space e uno spazio di lavoro con soffitti alti e pavimenti in legno – IKEA
Un soggiorno open space e uno spazio di lavoro con soffitti alti e pavimenti in legno – IKEA

‘Inizialmente non avevamo in mente un magazzino, cercavamo semplicemente uno spazio da adattare al nostro stile di vita,’ raccontano Kyra e Dave. Nella fabbrica riconvertita in cui abitano, vita e lavoro si fondono in un open space composto da soggiorno, ufficio e studio di fotografia, che occupa metà del pianterreno.

‘Gli elementi naturali, il colore e qualche materiale insolito compensano lo stile industriale dell'ambiente’

Kyra, Sydney

Le dimensione e la forma di un magazzino sono molto diverse da quelle di una casa tradizionale. L'open space e l'assenza di pareti stimolano a pensare gli ambienti con un'ottica diversa. ‘Abbiamo usato il pavimento sopraelevato per creare due zone separate,’ spiega Kyra. ‘La cucina è il mio spazio preferito, perché consente di dedicarsi alla preparazione della cena in compagnia degli ospiti.’

‘La nostra camera da letto non è in un ambiente separato e questo potrebbe far sentire a disagio qualche amico o conoscente che ci viene a trovare per la prima volta. Ma siamo riusciti a infondervi comunque la nostra personalità, senza esagerare con i dettagli personali, come troppe fotografie appese alla parete,’ spiega Kyra.

Per sentirsi in contatto con la natura non serve necessariamente uno spazio all'aperto. Kyra e Dave hanno arredato l'ingresso con un tappeto di erba artificiale e mobili da giardino, rendendolo uno spazio ideale per fare colazione, al calore della luce del sole che entra dalle grandi finestre.

Creare una ‘giungla urbana’ in casa è un trend sempre più diffuso. Kyra e Dave hanno aggiunto un tocco naturale allo stile rustico del box doccia esterno con un mix di piante rampicanti ed erbacee. ‘Per gli esterni abbiamo puntato su semplicità e natura,’ spiega Kyra. ‘È la mia parte preferita della casa,’ confida Dave.

‘Uno spazio perfetto per combinare lavoro e vita sociale ci dà un grande senso di libertà’

Kyra, Sydney

Kyra e Dave in cucina – IKEA

    ‘Vivere in un ex magazzino ha i suoi pro e contro,’ ammette Kyra. ‘Ma i vantaggi sono decisamente maggiori,’ conclude Dave…
    È un cantiere aperto. ‘Ci sono ambienti da ristrutturare, il tetto perde e c'è una lista delle cose da fare scritta sulla parete, ma è questo che dà personalità alla nostra casa,’ spiega Kyra.
    Non è facile da pulire. ‘Quando si è finito di pulire tutto è il momento di ricominciare da capo, ma in due riusciamo a farcela,’ racconta Dave.
    Ha il suo clima. ‘La temperatura è difficile da controllare e sembra impossibile trasformare il nostro open space in uno spazio confortevole per la notte. Ma la luce accesa sopra il letto, quando tutto il resto è buio, crea un'atmosfera intima e raccolta,’ spiega Dave.

    Piantina della casa di Kyra e Dave – IKEA

      A pianterreno, l'ingresso conduce allo studio fotografico, alla cucina e al soggiorno. L'open space comprende anche la camera da letto, separata dalla zona living dal divisorio RISÖR. Da questa stanza si accede al box doccia esterno.

      Ci piace vedere fino a che punto arriva la creatività dei nostri clienti con i prodotti IKEA. Ricorda però che le modifiche apportate al prodotto rispetto alla sua forma e alla sua funzione originale fanno decadere la garanzia e il diritto al reso.

      Interior stylist: Carl Braganza
      Foto: Lisa Cohen
      Segui Kyra su Instagram @kyrabartley
      Segui Dave su Instagram @davecollinsphotography