IKEA è presente nelle unità di produzione


Noi lavoriamo spesso in fabbrica, fianco a fianco con i nostri fornitori, in modo da comprendere meglio le loro condizioni di lavoro e il processo di produzione. Designer, product developer e addetti agli acquisti, lavorando nelle unità produttive, hanno l'opportunità di sostenerle nello sviluppo di competenze, capacità e conoscenze, con l'obiettivo di favorire iniziative sociali e ambientali.

Il codice di condotta IKEA sugli acquisti dei prodotti per l’arredamento


Il codice di condotta IKEA, "The IKEA Way on Purchasing Products, Materials and Services (IWAY)", stabilisce i requisiti minimi a cui tutti i fornitori di IKEA devono attenersi. Si basa su convenzioni e dichiarazioni internazionali e comprende disposizioni fondate sulla Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo (ONU, 1948), sulla Dichiarazione dei Principi e dei Diritti Fondamentali dei Lavoratori (ILO, 1998) e sulla Dichiarazione di Rio sullo Sviluppo Sostenibile (1992).
 
Tra le questioni affrontate figurano le condizioni di lavoro, la prevenzione del lavoro minorile, l'ambiente e la gestione responsabile delle foreste. I fornitori hanno la responsabilità di comunicare il contenuto del codice di condotta IKEA ai loro collaboratori e subfornitori e di assicurare l'attuazione di tutte le misure richieste.

Standard elevati


Gli uffici acquisti IKEA sono responsabili dell’implementazione e del follow-up del nostro codice di condotta, con il supporto di revisori specializzati che, dopo aver seguito una formazione specifica, controllano i fornitori. Il Compliance and Monitoring Group (Gruppo di controllo e di conformità) di IKEA assicura che gli stessi criteri siano seguiti anche all’interno di ogni ramo dell’azienda. I revisori esterni, quali KPMG, Intertek Testing Services e PricewaterhouseCoopers, aiutano a verificare i metodi di lavoro IKEA e i risultati dei controlli, oltre a eseguire verifiche proprie sui fornitori IKEA.

In caso di violazioni


In caso di violazioni dell'IWAY, il fornitore dovrà inviare entro due settimane a IKEA un piano d'azione, indicando come intende correggere le inadempienze riscontrate. Il piano deve comprendere una descrizione dei provvedimenti da adottare e specificare responsabili e tempistiche. Gli uffici acquisti seguiranno il piano, controllando che le misure correttive vengano implementate secondo il programma.

Difficile, ma non impossibile


In alcune parti del mondo le condizioni sociali e ambientali sono ancora estremamente complesse e i miglioramenti più lenti di quanto vorremmo. Tuttavia, dall'introduzione del codice di condotta (IWAY) nel 2000, abbiamo notato uno sviluppo continuo e positivo. La nostra presenza attiva contribuisce al miglioramento delle condizioni, sebbene si tratti di un processo in corso, con molti piccoli passi avanti.

Per saperne di più

Scarica il nostro Codice di Condotta e altri documenti.

Lavora con noi

Quando tu cresci,
IKEA cresce con te.