Un altro passo avanti, N 1


Non progettiamo pacchi piatti per vendere di più, ma per risparmiare di più. I pacchi piatti consentono di ottimizzare i carichi e richiedono meno mezzi di trasporto, riducendo così le emissioni di anidride carbonica. Anche l'utilizzo di confezioni riciclabili, che richiedono un impiego ridotto di materie prime, aiuta. Il cartone marrone è uno dei nostri migliori amici: consente di risparmiare sui costi e rispetta l'ambiente.

Un altro passo avanti, N 2


Ci sono cose su cui non si può scendere a compromessi: la sicurezza, il rispetto per le persone di tutte le età, l'ambiente. Lo chiamiamo IWAY (The IKEA Way on Purchasing Products, Materials and Services, ll codice di condotta IKEA sugli acquisti di prodotti, materiali e servizi). È il nostro codice di condotta e fissa i requisiti minimi che chiediamo ai nostri fornitori e quello che loro possono aspettarsi da noi. IWAY comprende la nostra politica di tolleranza zero verso il lavoro minorile e forzato, condizioni di lavoro sicure, il rispetto delle leggi locali, l'attenzione all'uso di sostanze chimiche e altro ancora. Periodicamente, i collaboratori IKEA si recano sul posto, presso i fornitori, per verificare che tali requisiti siano rispettati. Il nostro impegno è anche quello di spronare i nostri fornitori ad assumersi volontariamente una responsabilità maggiore. Dall'introduzione di IWAY nel 2000, abbiamo assistito a uno sviluppo continuo e positivo: a oggi sono oltre 100.000 gli aspetti che sono stati migliorati.

Un altro passo avanti, N 3


I designer IKEA lavorano costantemente alla filosofia "More from less". Partendo dal prezzo di vendita, devono cercare soluzioni e idee innovative per utilizzare il materiale al meglio e per ridurre al minimo l'impatto sull'ambiente. MICKE e STUVA, le nostre serie in tamburato, sono due ottimi esempi di design che ha ridotto l'uso delle risorse e reso il prodotto semplice da trasportare e movimentare.

Un altro passo avanti, N 4


Non accettiamo legno tagliato illegalmente o proveniente da foreste naturali intatte. Collaboriamo con i nostri fornitori per aiutarli a migliorare la loro capacità di risalire alla provenienza del legno che utilizzano, un requisito che imponiamo a tutti i nostri fornitori di legno massiccio.
 
Il nostro obiettivo a lungo termine è far sì che tutto il legno usato nell'assortimento IKEA provenga da foreste la cui gestione responsabile sia certificata. Il Forest Stewardship Council (FSC) è attualmente l'unico standard di certificazione delle foreste supportato da IKEA. Abbiamo inoltre i nostri specialisti di selvicoltura impegnati sul campo, che risalgono alle origini del legno e condividono informazioni e conoscenze con i fornitori. IKEA lavora con WWF per promuovere una selvicoltura responsabile e combattere il taglio e trasporto illegale del legname.

Un altro passo avanti, N 5


Il progetto "IKEA diventa rinnovabile" prevede che tutti gli edifici IKEA passino gradualmente all'uso esclusivo di energia rinnovabile per l'elettricità e il riscaldamento e che la nostra efficienza energetica migliori del 25%. I nostri passi avanti: utilizziamo energia rinnovabile per il 48% e abbiamo migliorato del 9% l'efficienza energetica dal 2005.

Un altro passo avanti, N 6


IKEA non accetta il lavoro minorile e si impegna attivamente per prevenirlo. Tutti i fornitori e subfornitori di IKEA devono rispettare il codice di condotta The IKEA Way on Preventing Child Labour (il codice di condotta IKEA sulla prevenzione del lavoro minorile), nel quale si afferma che l'interesse del bambino va sempre posto davanti a tutto. Le regole e i controlli, tuttavia, devono essere accompagnati da interventi finalizzati a prevenire le cause del lavoro minorile: per questo IKEA Social Initiative investe in progetti di tutela dei diritti dei bambini, in collaborazione con UNICEF e Save the Children.

Un altro passo avanti, N 7


Abbiamo adottato un nuovo formato compatto per il catalogo IKEA per ridurre il consumo di carta e l'uso di mezzi di trasporto. Risultato: il nuovo formato consentirà di diminuire le emissioni di CO2 per ogni copia..

Il catalogo IKEA è stato la prima grande pubblicazione a colori al mondo a essere stampata con carta priva di cloro. La tecnologia di sbiancamento impiegata nel settore della carta e della pasta di cellulosa ha fatto grandi progressi e oggi siamo consapevoli della pericolosità del cloro elementare nel processo di sbiancamento. Per questo utilizziamo un mix di carta TCF ed ECF, senza cloro.

Un altro passo avanti, N 8


Ogni anno, milioni di persone si prendono una pausa nei ristoranti IKEA e anche qui l'attenzione per l'ambiente è una delle nostre priorità. Tutti i nostri ristoranti servono almeno un piatto biologico e il 15% dei prodotti venduti alla Bottega Svedese ha la certificazione biologica.

In molti paesi, i ristoranti hanno introdotto alimenti biologici nel menu nazionale: IKEA Italia, per esempio, usa circa 70 ingredienti biologici per preparare i piatti serviti al ristorante.

Un altro passo avanti, N 9


I tavoli in betulla NORDEN, lanciati nel 1998, sono un ottimo esempio del modo in cui IKEA cerca di sfruttare al massimo ogni tronco d'albero. Probabilmente rappresentano il primo caso in cui qualcuno ha pensato di realizzare mobili utilizzando anche la parte nodosa della betulla, anziché usarla per produrre pannelli truciolari o come legna da ardere.

Un altro passo avanti, N 10


Il “Waste Management Manual" (Guida alla gestione dei rifiuti) del gruppo IKEA è stato adottato nel 1999 per organizzare in tutti i negozi la suddivisione dei cinque tipi di rifiuti più comuni. In questo modo nei punti vendita viene effettuata la raccolta differenziata di quasi il 75% dei rifiuti e oltre l'80% viene, alla fine del ciclo di vita, riciclato o utilizzato per produrre energia.

Un altro passo avanti, N 11


Nel 1997, IKEA ha sviluppato, insieme ad altri produttori di truciolare e prodotti per l'arredo, un nuovo tipo di truciolare appositamente pensato per i mobili. Questo nuovo materiale ha permesso di ridurre di 85.816 tonnellate l'impiego di materie prime. Di conseguenza, grazie al carico inferiore, a una più agevole movimentazione delle merci da parte dei clienti e a costi e prezzi ridotti, sono stati impiegati 2.800 camion in meno per il trasporto.

Un altro passo avanti, N 12


Non usiamo mai sbiancanti ottici per i tessuti utilizzati nei piumini e nei cuscini IKEA, che non devono contenere sostanze pericolose: per questo cerchiamo sempre di ridurre al minimo l'impiego di prodotti chimici. Quando è possibile, applichiamo a tutti i mercati i requisiti di salute e sicurezza più rigidi presenti in ciascuna nazione.

Un altro passo avanti, N 13


Dalla sua nascita nel 1996, il divano EKTORP è sempre stato uno dei prodotti IKEA più amati e duraturi. È anche uno dei più voluminosi, quindi è difficile da trasportare e stoccare in maniera efficiente e sostenibile. Da poco EKTORP viene fornito smontato e in pacchi più piccoli; questo ha dimezzato lo spazio necessario durante il trasporto e nel deposito. Ogni pallet contiene il doppio dei divani EKTORP che conteneva prima. Questo ha abbassato molto i costi di trasporto e di conseguenza, anche il prezzo finale. La qualità è rimasta quella di sempre, abbiamo solo migliorato la funzionalità della serie.

Un altro passo avanti, N 14


IKEA incoraggia i clienti a lasciare a casa l'auto: alcuni paesi offrono un servizio di navetta gratuito per raggiungere i negozi IKEA dalle aree urbane vicine. In Svizzera, alcuni negozi IKEA offrono sconti sulla consegna a domicilio ai clienti che usano i mezzi pubblici per recarsi nei punti vendita.

I negozi IKEA del Regno Unito offrono prestiti senza interessi e un rimborso del 15% ai collaboratori che si recano al lavoro con i mezzi pubblici. Nel maggio del 2007 IKEA Canada ha lanciato un programma secondo il quale i clienti che guidano auto ibride o a basso consumo hanno un posto riservato nel parcheggio. Molti negozi IKEA promuovono anche la bicicletta come mezzo di trasporto sostenibile. I punti vendita IKEA in Polonia offrono mappe delle piste ciclabili, attrezzi per le riparazioni e servizi per le biciclette dei clienti. In Danimarca i negozi IKEA prestano ai clienti biciclette dotate di rimorchio, che consentono di trasportare fino a 45 kg.

Un altro passo avanti, N 15


MICKE è una tra le più recenti serie IKEA realizzate con un resistente telaio in un materiale a base di legno e un riempimento in carta riciclata a nido d'ape. Dato che utilizza meno materie prime rispetto al truciolare, è più leggero e facile da trasportare sia per IKEA che per i nostri clienti.

Un altro passo avanti, N 16


La serie STUVA è realizzata in BoS (board-on-styles), un materiale resistente ma leggero. Come LACK e MICKE, ha un riempimento in carta a nido d'ape, ma la tecnica di produzione è più efficiente. Due lunghe strisce di truciolare o MDF vengono poste su fogli di fibra di legno di dimensioni di max. cm 250 per cm 500, poi il nido d'ape viene collocato tra le strisce e infine coperto da un altro sottile strato di fibra di legno. Il materiale viene quindi tagliato in base alla forma e alle dimensioni del prodotto finale, per poi essere verniciato o impiallacciato. Un utilizzo molto più efficiente delle risorse, dal punto di vista delle materie prime e dei trasporti.

Un altro passo avanti, N 17


I Loading Ledge, brevettati da IKEA, sono un'intelligente alternativa ai tradizionali pallet di legno. Anziché avere la rigida piattaforma dei pallet, i ledge sono flessibili e si possono ampliare o restringere in base alle dimensioni del carico. I Loading Ledge sono realizzati in plastica polipropilenica continuamente riciclata e riutilizzata per creare nuovi ledge. La loro forma e dimensione è ottimizzata per i container e agevola il sollevamento delle unità di carico tramite carrelli elevatori. Grazie al peso ridotto dei ledge, nei container vengono caricate due tonnellate di merce in più di quanto sarebbe possibile se si usassero i pallet di legno.

Un altro passo avanti, N 18


Il cotone della biancheria da letto DVALA viene coltivato in modo più ecocompatibile, utilizzando meno acqua, fertilizzanti chimici e pesticidi. Non solo! Questa biancheria viene anche tessuta usando il 15% di cotone in meno, pur conservando la stessa qualità dei prodotti paragonabili.

Un altro passo avanti, N 19


Insieme al WWF, abbiamo creato le Farmer Field School in Pakistan e India, dove i coltivatori di cotone vengono istruiti su un uso più efficiente dell'acqua e su una gestione dei principali pesticidi e fertilizzanti artificiali più sicura per le persone e l'ambiente. Le scuole hanno permesso di registrare risultati positivi per la produzione sostenibile del cotone: in Pakistan l'utilizzo medio di pesticidi è calato del 50%, quello dei fertilizzanti del 30% e l'impiego di acqua è sceso del 50%. I nostri coltivatori sono presi d'esempio e questo permette una diffusione dei metodi di coltivazione sostenibile.

Un altro passo avanti, N 20


Nel 2001, abbiamo creato una borsa di studio per consentire a studenti provenienti da Russia, Polonia, Lettonia, Estonia e Lituania di studiare selvicoltura sostenibile presso l'Università Svedese di Agraria. Le borse di studio vengono assegnate su base annuale.

Un altro passo avanti, N 21


La lampada STRANNE è uno dei prodotti più conosciuti ed è presente nel nostro assortimento da anni. Ora abbiamo deciso di rinnovarla, aggiungendo la tecnologia LED, che ne riduce il consumo energetico.

Il LED (Light Emitting Diode) ha rivoluzionato l'illuminazione grazie ai molteplici vantaggi energetici e ambientali. La nuova lampada STRANNE con LED dura 25.000 ore e consuma molta meno energia del modello precedente.

Un altro passo avanti, N 22


In alcuni dei nostri negozi in Svezia, Norvegia e Danimarca recuperiamo gli avanzi che i clienti lasciano nel piatto. Li sminuzziamo con una macina e li raccogliamo in uno speciale contenitore per poi inviarli a un centro di trattamento, dove vengono riutilizzati come biogas per gli autobus.

Un altro passo avanti, N 23


La campagna annuale "1 euro vale una fortuna", che si svolge ogni anno in novembre e dicembre in tutti i negozi IKEA, prevede che per ogni peluche venduto venga donato 1 euro a sostegno dei progetti di UNICEF e Save the Children per l'istruzione. Insieme ai clienti IKEA, contribuiamo a migliorare la formazione scolastica dei bambini. A oggi, IKEA Social Initiative è stata in grado di donare 16,7 milioni di euro, supportando un totale di 40 progetti in oltre 20 paesi, tra i quali Albania, Bangladesh, Russia, Vietnam, Costa d'Avorio, Uganda e Cina.

Un altro passo avanti, N 24


Avresti mai pensato che le bottiglie di plastica potessero essere così utili? Il cestino per la carta PLUGGIS e il vassoio STACKIG sono realizzati in 100% plastica PET riciclata.

Un altro passo avanti, N 25


Starbase è un'innovazione che ci permette di smettere di trasportare gran parte dell'aria solitamente presente nell'imballo di una sedia da ufficio di grandi dimensioni. Quelle della serie VERKSAM sono tra le prime sedie a essere state rilanciate con il nuovo sistema di assemblaggio Starbase, che prevede che le cinque gambe si pieghino verso il centro. Riaprirle è facile e veloce per il cliente, senza compromessi in termini di stabilità e robustezza. In questo modo il numero di sedie VERKSAM trasportate in ciascun container è quasi raddoppiato, riducendo le emissioni di CO2. Presto molte altre sedie da ufficio seguiranno l'esempio di VERKSAM.

Un altro passo avanti, N 26


Nel negozio IKEA di Corsico, Milano, 304 geosonde penetrano nel terreno a una profondità che va da 87 a 125 metri, per un totale di 30 chilometri di perforazioni in un'area di oltre 10.000 metri quadrati. Questo sistema geotermico non ha un impatto duraturo sull'ambiente, perché è completamente sotterraneo. Grazie a tre pompe di calore, il sistema fornisce 1.600 kW di energia termica e 1.400 kW di energia refrigerante. Questo consente di risparmiare 300 tonnellate di petrolio all'anno, che corrispondono a 800 tonnellate di emissioni di anidride carbonica.

Un altro passo avanti, N 27


Nel 1999, siamo passati dal trasporto su strada a quello su rotaie per tutte le merci trasferite dal magazzino centrale di Älmhult ai negozi di Stoccolma. Il treno funziona con elettricità generata da fonti di energia rinnovabile. Attualmente, ogni giorno viaggia da Älmhult a Stoccolma un treno da 15-20 vagoni a pieno carico.

Un altro passo avanti, N 28


I portariviste KASSETT, realizzati per l'80% in carta riciclata, ora vengono venduti in confezioni piatte, così ogni camion può trasportarne un carico maggiore, riducendo l'impatto sull'ambiente e anche il prezzo. Grazie a questo sistema, il carico di KASSETT per pallet è quintuplicato e le emissioni di CO2 derivanti dal trasporto sono diminuite del 75%.

Un altro passo avanti, N 29


Per ogni lampada SUNNAN venduta nei negozi IKEA di tutto il mondo, ne viene donata una a UNICEF e Save the Children da distribuire ai bambini in India e Pakistan per aiutarli a giocare, leggere, scrivere e studiare anche dopo il tramonto. Finora sono state donate oltre 500.000 lampade.

La lampada da lavoro SUNNAN combina la tecnologia a basso consumo energetico dei LED con le celle solari e si può usare ovunque, perché non ha bisogno di elettricità. Per avere 3 ore di luce, basta caricare il pannello per 9-12 ore al sole.

Un altro passo avanti, N 30


I miscelatori RINGSKÄR sono dotati di un dispositivo di regolazione del flusso dell'acqua che, azionato da una leva a due posizioni, evita inutili sprechi. La maggior parte dei miscelatori IKEA ha un rompigetto aerato che riduce il consumo di acqua del 30%.

Un altro passo avanti, N 31


IKEA Francia cerca di ridurre anno dopo anno l'impiego di combustibili fossili, avvalendosi di sistemi di gestione centralizzata: le luci, per esempio, si spengono automaticamente grazie all'impiego di sensori. Inoltre, 10 negozi sono dotati di pannelli solari che soddisfano tra il 60 e l'80% del loro fabbisogno di acqua calda e 6 punti vendita hanno sistemi di pompe di calore che risolvono le loro esigenze di riscaldamento e condizionamento. Il negozio di Tourville-la-Riviére (Seine-Maritime) consuma metà elettricità rispetto alla media dei negozi IKEA usando energia rinnovabile, come le pompe geotermiche, e tecniche di risparmio energetico.

Un altro passo avanti, N 32


Nel 2005, IKEA Social Initiative ha donato 18.000 tavoli NORDEN a Unicef in Liberia e Burundi, dove sono stati di grande aiuto nelle campagne di scolarizzazione e vengono ora utilizzati nelle scuole. IKEA Social Initiative fa, quando possibile, donazioni in natura.

Un altro passo avanti, N 33


Nel 1992 IKEA ha proibito l'uso di freon (clorofluorocarburi) e idroclorofluorocarburi nella produzione dei propri articoli. Queste sostanze, prodotte dall'uomo, hanno un grave impatto sullo strato di ozono.

Un altro passo avanti, N 34


RETUR e DIMPA sono sistemi semplici per la raccolta differenziata che aiutano a organizzare e riciclare in modo più efficiente. La serie RETUR comprende un assortimento di contenitori facili da pulire e la serie DIMPA include borse per smistare i rifiuti. Entrambe sono disponibili in varie misure e progettate per diversi tipi di rifiuti, dalle bottiglie di vetro ai giornali alle batterie.

Un altro passo avanti, N 35


Nel 2005 IKEA ha avviato con uno dei fornitori un progetto al quale hanno preso parte circa 2000 donne, che hanno ricamato le fodere per cuscino IKEA PS GRINDTORP. Le stesse donne avevano partecipato ai gruppi di autosostegno durante la partnership tra IKEA e UNICEF per prevenire il lavoro minorile in 500 villaggi nel nord dell'India (2000-2007). In quell'occasione erano state istruite sui diritti, sulla salute, sull'alimentazione dei bambini e su come contribuire alle entrate familiari per esempio avviando piccole attività.

Un altro passo avanti, N 36


Le lampadine a basso consumo SPARSAM sono un'ottima alternativa alle lampadine a incandescenza tradizionali. Durano fino a dieci volte di più e riducono il consumo di energia fino all'80% durante il loro intero ciclo di vita. Una lampadina da 20 watt genera la stessa intensità di luce di una lampadina a incandescenza da 100 watt, ma senza produrre lo stesso calore. IKEA eliminerà le lampadine a incandescenza a favore di alternative più ecocompatibili entro il 1 settembre 2010. I clienti IKEA possono restituire le lampadine a basso consumo usate alla maggiore parte dei negozi IKEA, che provvederanno a farle riciclare.

Un altro passo avanti, N 37


IKEA e WWF collaborano per combattere il disboscamento illegale e per aumentare la disponibilità di legno proveniente da foreste la cui gestione responsabile è certificata. La collaborazione, iniziata nel 2002, ha contribuito a raddoppiare le aree boschive certificate in Cina e ad incrementarle da 3,3 milioni a 20 milioni di ettari in Russia, che è diventata il secondo paese al mondo per foreste certificate.

Un altro passo avanti, N 38


Nel 2009-2013, la cooperazione tra IKEA Social Initiative e il Development Program delle Nazioni Unite (UNDP) migliorerà la vita sociale, economica e politica di circa 50.000 donne in 500 villaggi della "cintura dei tappeti" nell'Uttar Pradesh. Questa collaborazione incoraggerà le donne a diventare imprenditrici, a contribuire in modo sostanziale al reddito familiare, a rafforzare la loro consapevolezza legale e a partecipare al processo politico e decisionale locale. IKEA e UNICEF sono presenti in questa zona dell'India dal 2000, per combattere le cause del lavoro minorile.

Un altro passo avanti, N 39


Nel 1994 abbiamo deciso di bandire l'uso del vetro cristallo dal nostro assortimento di bicchieri. proprio perché contiene piombo, un metallo pesante altamente tossico. E ora siamo la prima azienda nel mondo ad avere un assortimento di specchi senza piombo, dannoso per la salute. Inoltre uno specchio senza piombo riflette molto meglio.

Un altro passo avanti, N 40


I versatili bauli NÄSUM sono realizzati utilizzando un materiale che viene normalmente considerato uno scarto: i resti del banano. Dopo la raccolta delle banane, il tronco muore lentamente. Anziché buttarlo, noi lo tagliamo a strisce e lo lasciamo essiccare al sole. Una volta tessuto, NÄSUM viene trattato con una vernice a base di acqua che lo rende resistente.

Un altro passo avanti, N 41


La maggior parte delle marmellate SYLT fa parte dell'assortimento di prodotti biologici IKEA FOOD, venduto nella Bottega Svedese dei negozi IKEA. L'agricoltura biologica non utilizza fertilizzanti chimici o pesticidi e cerca di rispettare la biodiversità e gli equilibri ecologici. Il nostro assortimento offre 20 prodotti alimentari biologici.

Un altro passo avanti, N 42


La formaldeide è un composto chimico comune, presente ad esempio nell'acqua, nella frutta e nel legno, ma può anche essere aggiunta tramite processi industriali. Per evitare danni alla salute umana, sono stati fissati rigidi requisiti per le emissioni di formaldeide dai mobili. Noi vogliamo che i livelli di emissione di formaldeide nei prodotti in legno IKEA siano uguali a quelli del legno naturale. Per questo abbiamo eliminato le vernici a base di formaldeide dai nostri prodotti (1993) e abbiamo bandito la formaldeide dai sistemi di incollaggio usati per applicare le superfici impiallacciate ai mobili. Il tavolo per laptop DAVE, per esempio, ha un piano in fibra di legno che ha contribuito a ridurre le emissioni di formaldeide del 40% circa negli ultimi anni. Ora i livelli sono notevolmente inferiori a quelli stabiliti dai requisiti UE.

Un altro passo avanti, N 43


IKEA collabora con il WWF a progetti volti a ridurre l'impatto sul clima.

IKEA e WWF, insieme ad alcuni fornitori in Polonia, Svezia e Cina, stanno raccogliendo una casistica di buoni esempi sulle modalità con cui i produttori possono risparmiare energia e denaro e ridurre l'uso dei combustibili fossili per il riscaldamento, il raffreddamento e la produzione.

Stiamo anche portando avanti studi pilota nel Regno Unito, in Cina e negli Stati Uniti, con l'obiettivo di promuovere mezzi di trasporto sostenibili insieme ad autorità, aziende e organizzazioni locali. Le informazioni raccolte verranno poi condivise con gli altri mercati.

Un altro passo avanti, N 44


In IKEA odiamo gli sprechi! Per questo cogliamo ogni occasione per trasformare gli scarti di un processo produttivo in materie prime per altri articoli. Il cuscino LUSY BLOM ne è un buon esempio. È imbottito con i ritagli della produzione delle trapunte di IKEA, ossia un materiale sano e sicuro, che altrimenti verrebbe sprecato.

Un altro passo avanti, N 45


Il negozio IKEA di Slependen, in Norvegia, ricava dal suo impianto geotermico l'80% dell'energia necessaria per il riscaldamento e il raffreddamento. Grazie a 80 geopompe sotto il parcheggio del negozio, questo è il terzo maggior impianto geotermico in Scandinavia.

Un altro passo avanti, N 46


In Polonia, la sopravvivenza degli alberi di castagno è minacciata dall'insetto “Cameraria ohridella”, che ne causa la distruzione. Due anni fa, IKEA ha aderito al progetto “Poland Chestnut Tree Rescue” per contribuire a coordinare la raccolta delle castagne, alla quale partecipano, ogni autunno, i bambini, le scuole, gli asili, i clienti e i collaboratori di IKEA. Le castagne raccolte vengono vendute a un'azienda farmaceutica e i profitti utilizzati per l'acquisto di insetticidi per gli alberi. Grazie alla partecipazione di IKEA, il progetto è diventato estremamente popolare e nel 2008 sono state raccolte circa 40 tonnellate di castagne. 372 alberi sono stati trattati con iniezioni di insetticidi e migliaia di piante hanno beneficiato di interventi manuali, come l'eliminazione delle foglie malate.

Un altro passo avanti, N 47


IKEA si impegna a limitare i viaggi di lavoro, ricorrendo a soluzioni tecnologiche per meeting virtuali, come conferenze telematiche, telefoniche o videoconferenze. In questo modo si riducono i costi e l'impatto sull'ambiente e migliora l'equilibrio tra vita lavorativa e privata dei suoi collaboratori. Nel 2009, i costi per i viaggi sono diminuiti del 20% rispetto all'anno precedente. Di conseguenza, si sono ridotte anche le emissioni di CO2 e stiamo cercando dei modi per misurarne gli effetti.

Un altro passo avanti, N 48


I cuscini gonfiabili per bambini SAGOSTEN sono realizzati in poliolefina, una plastica liscia e resistente, priva di cloro e di altri additivi nocivi presenti nel più comune PVC. L'uso di quest'ultimo nei prodotti IKEA è stato bandito all'inizio degli anni novanta. L'unica eccezione è rappresentata dai cavi elettrici, per i quali non sono ancora disponibili alternative valide.

Un altro passo avanti, N 49


La biancheria da letto IKEA 365+ RISP, morbida e a tessitura fitta, è in 50% cotone e 50% Lyocell. Quest'ultimo è un materiale rinnovabile a base di cellulosa, ricavato dalle fibre del legno provenienti dalle aziende forestali, che consumano meno acqua rispetto ai cotonifici. Inoltre, le sostanze chimiche usate nel processo di produzione della biancheria da letto IKEA 365+ RISP vengono riciclate all'interno di un sistema chiuso, per ridurre al minimo gli scarti e l'impatto sull'ambiente.

Un altro passo avanti, N 50


IKEA Social Initiative e UNICEF hanno realizzato un programma per i diritti dei bambini all'educazione, alla salute e ad essere protetti. Originariamente dedicato a circa 500 villaggi dell'Uttar Pradesh tra il 2000 e il 2007, il progetto è stato ora esteso a più di 6.000 villaggi.

Un altro passo avanti, N 51


I piani cottura a induzione di IKEA offrono una tecnologia moderna a prezzi accessibili. Funzionano grazie a campi magnetici e sono molto più veloci ed efficienti, dal punto di vista energetico, rispetto a quelli tradizionali in ghisa e vetroceramica. Dato che scaldano solo le pentole senza scaldarsi a loro volta, lo spreco di calore è minimo. L'efficienza del trasferimento di energia dei piani cottura a induzione è dell'80% rispetto al 55% circa di quelli in vetroceramica.

Un altro passo avanti, N 52


IKEA supporta "Sow a Seed", un programma che ha lo scopo di ripiantare e conservare 18.500 ettari di foreste a Sabah, nel Borneo Malaysiano, per i prossimi 50 anni.

Dall'inizio del progetto, sono stati rimboschiti quasi 8.800 ettari di foreste con alberi di specie autoctone. Il progetto ha anche contribuito alla costruzione di case, luoghi di ritrovo e altre strutture per gli oltre 150 lavoratori coinvolti nel progetto e le loro famiglie.

Un altro passo avanti, N 53


Sapevi che molti gettano via ogni giorno fino a un quarto del cibo? Il problema non è solo di carattere economico. Il processo di produzione alimentare produce molta CO2, quindi riducendo gli sprechi si riduce anche l'impronta al carbonio. I contenitori per alimenti di IKEA aiutano a conservare meglio i cibi freschi e gli avanzi. Alcuni, oltre a essere perfetti per la conservazione degli alimenti, favoriscono anche l'uso della giusta quantità di cibi, per evitare sprechi. Ad esempio, alcuni contenitori per alimenti della serie IKEA 365+ sono dotati di una griglia in plastica asportabile, sul fondo, per permettere il deflusso dell'umidità in eccesso e favorire una più lunga durata dei cibi. Il coperchio di un contenitore della serie RARITET ha un misurino che permette di dosare gli ingredienti e il contenitore stesso è trasparente e graduato, così è più facile vedere il contenuto residuo.

Un altro passo avanti, N 54


IKEA Social Initiative ha donato 335.000 piumini, tramite UNICEF, alle vittime del grande terremoto che ha colpito il Pakistan nel 2005. Inoltre, in seguito al ciclone Nargis, abbattutosi sul Myanmar nel 2008, ha donato 200.000 peluche attraverso Save the Children. IKEA Social Initiative fornisce anche supporto a medio e lungo termine, come ha fatto, per esempio, per la ricostruzione delle scuole in Cina dopo il terremoto del 2008.

Un altro passo avanti, N 55


Nel Regno Unito, quando un nuovo collaboratore entra a far parte dell'azienda, riceve una confezione di 6 lampadine a basso consumo IKEA. Al termine del loro ciclo di vita, IKEA le sostituirà gratuitamente e riciclerà le lampadine restituite. Sulla confezione sono riportate informazioni su IKEA e su quello che il collaboratore può fare per consumare meno energia a casa e al lavoro. Il collaboratore risparmierà circa 50 euro all'anno sulla bolletta dell'elettricità usando queste 6 lampadine.

Un altro passo avanti, N 56


Lee, un collaboratore che lavora in uno dei nostri negozi californiani, ha trovato un modo per migliorare l'imballaggio delle lampade da tavolo ALÄNG. Ha scoperto che la confezione poteva essere ridotta del 30% semplicemente modificando la disposizione dei componenti e ha comunicato la sua idea ai tecnici degli imballaggi IKEA, in Svezia, che a loro volta hanno contattato i fornitori. Adesso, grazie a un grande spirito di iniziativa e a un ottimo lavoro di squadra, ogni pallet fa spazio a 24 lampade ALÄNG rispetto alle 18 di prima.

Un altro passo avanti, N 57


IKEA Social Initiative sta supportando importanti iniziative per la salute promosse da UNICEF. Attraverso un approccio integrato, sostenibile e basato sulle comunità, queste si propongono di aumentare il tasso di sopravvivenza dei bambini nelle aree più disagiate dell'India. Il progetto interessa 18 stati e coinvolgerà 80 milioni di bambini e adolescenti e 10 milioni di donne. L'obiettivo è quello di migliorare la salute e l'alimentazione dei bambini fornendo integratori vitaminici, spiegando l'importanza dell'allattamento al seno, fornendo acqua sicura e creando un ambiente sano per i bambini e le loro famiglie.

Un altro passo avanti, N 58


Tutto il caffè servito e venduto presso IKEA è certificato UTZ. Questo permette di risalire alla piantagione di provenienza, utilizzando il codice presente sulla confezione. UTZ è un'organizzazione no-profit indipendente che stabilisce gli standard sociali e ambientali per una coltivazione e una distribuzione sostenibile del caffè.

Un altro passo avanti, N 59


I negozi IKEA Francia sono molto attenti al riciclo, e hanno ottenuto ottimi risultati: nel 2008, l'88% dei rifiuti è stato riciclato o incenerito, permettendo di ricavare energia. Stiamo anche cercando di risparmiare risorse idriche installando orinatoi senz'acqua nei nuovi negozi, utilizzando in alcuni punti vendita sistemi di recupero delle acque reflue e sfruttando l'acqua piovana per lo scarico dei servizi igienici.

Un altro passo avanti, N 60

Ogni anno supportiamo "Earth Hour", la campagna organizzata dal WWF. Questa iniziativa mira a rendere consapevoli le persone del consumo energetico chiedendo loro di spegnere tutte le luci per un'ora in un sabato di marzo.

Un altro passo avanti, N 61


In collaborazione con un'organizzazione ambientalista nazionale, i negozi di IKEA Italia organizzano seminari gratuiti sull'uso responsabile dell'energia per i soci IKEA FAMILY. Insieme a fornitori di energia elettrica italiani, sono anche stati distribuiti ai clienti IKEA dei kit gratuiti per il risparmio energetico, che includevano lampade a basso consumo e rompigetto per ridurre lo spreco di acqua.

Un altro passo avanti, N 62


Dal 1998, IKEA Canada collabora con Tree Canada (la più grande organizzazione no-profit canadese per la piantumazione degli alberi) per piantare 14.000 alberi tramite il programma ”Pick a Tree, Plant a Tree”. IKEA effettua una donazione a Tree Canada in base agli alberi venduti nel periodo natalizio, mentre in primavera ogni negozio organizza un evento di piantumazione con i propri collaboratori. Queste piante compensano il quantitativo di anidride carbonica prodotto per fornire elettricità a circa 1300 case in un anno.

IKEA Italia dona 3 euro a favore di attività nei parchi forestali nazionali per ogni albero di Natale che i clienti riportano dopo le festività. Questi alberi vengono trasformati in compost e restituiti alla terra.

Insieme all'ONF (Office national des forêt), IKEA Francia supporta un progetto del Parco naturale del Pilat, nella regione della Loira, per il ripristino della foresta. IKEA dona 1 euro per ogni albero di Natale restituito al negozio per il riciclaggio: in cinque anni, sono stati investiti € 1.250.000 in 30 progetti locali per migliorare le aree forestali o aumentare l'interesse pubblico per le foreste.

Un altro passo avanti, N 63


In Svizzera, i collaboratori IKEA portano nei negozi i quotidiani vecchi, che vengono utilizzati dai clienti per imballare bicchieri e articoli in ceramica, in modo da evitare l'uso di nuova carta da imballaggio.

Un altro passo avanti, N 64


Nel 2004, 2005 e 2006 IKEA Italia ha sviluppato del materiale formativo per le scuole. Sono stati creati due pacchetti: uno per l'energia responsabile e uno per la selvicoltura responsabile (2006), entrambi distribuiti gratuitamente nelle scuole vicino ai negozi.

Un altro passo avanti, N 65


Ogni plaid IKEA PS VADMAL viene tessuto a mano e quindi è unico. Inoltre è realizzato con un materiale rinnovabile, la lana, che viene divisa per sfumature di colore anziché essere tinta o sbiancata.

Un altro passo avanti, N 66


IKEA PS GULLSPIRA è una delle tre decorazioni da parete su cui sono raffigurati personaggi delle favole svedesi. Le donne dei villaggi indiani le ricamano a mano utilizzando lana e cotone. Ciascuna decorazione è unica e riporta sul retro il nome in hindi di chi lo ha realizzato. Le stesse donne avevano già partecipato a un progetto congiunto di IKEA Social Initiative e UNICEF, nato nel 2000. L'iniziativa ha aiutato a migliorare le condizioni economiche e sociali di oltre 20.000 donne attraverso gruppi di autosostegno, nell'ambito di un ampio programma volto alla prevenzione e all'eliminazione del lavoro minorile nell'Uttar Pradesh, nel nord dell'India.

Un altro passo avanti, N 67


Nel 2009, IKEA Svezia ha organizzato un concorso sulla sostenibilità per gli alunni delle prime tre classi delle scuole elementari, in collaborazione con WWF Svezia per spiegare l'importanza delle risorse naturali e del riciclare. Quasi 50.000 bambini hanno raccolto 50 milioni circa di basi per candeline in alluminio. Siamo riusciti a riciclare 35 tonnellate di alluminio!

Un altro passo avanti, N 68


I tessili sono elementi d'arredo piacevoli presenti in ogni casa, ma per realizzarli vengono utilizzati molti coloranti e tanta acqua.

Oggi il 40% dei tessuti stampati di IKEA, tra cui quelli della serie BARNSLIG, sono prodotti con tecniche che richiedono meno acqua e colori.

Oltre a risparmiare il 60% di acqua rispetto alle tecniche di produzione precedenti, questo nuovo sistema utilizza anche meno colorazioni. I vantaggi sono molti: il tessuto ha una migliore qualità ed è più soffice di quello stampato con metodi convenzionali, inoltre il colore è più resistente, rendendo l'articolo particolarmente adatto ai bambini.

Un altro passo avanti, N 69


IKEA è impegnata insieme a WWF in 6 progetti volti a limitare l'impatto sul cambiamento climatico.

Uno di questi progetti mostra come riciclare i prodotti IKEA alla termine del loro ciclo di vita. Vogliamo che i nostri clienti possano riutilizzare o riciclare i nostri prodotti, quando a loro non servono più. Un altro progetto mira a tracciare in IKEA le aree in cui è possibile migliorare le nostre procedure a beneficio dell'ambiente. Inoltre, ci stiamo concentrando nel mostrare come i prodotti IKEA possono aiutare le persona a vivere una vita più sostenibile. Con il quarto progetto, IKEA cerca di ridurre l'impatto ambientale creato dal business alimentare. Trovi maggiori informazioni sugli altri progetti nel "passo avanti " N 43.

Un altro passo avanti, N 70


IKEA ha istituito il Supplier Energy Efficiency Project (SEEP) per aiutare i nostri fornitori ad essere energenticamente più efficienti durante la produzione. L'obiettivo del SEEP è di migliorare l'efficienza energetica del 30% o più entro il 2011.

IKEA si sta concentrando inizialmente sui fornitori che consumano più energia, come le aziende di tessili, di vetro, di ceramica, di plastica, di pannelli e di alluminio.

Abbiamo iniziato con un centinaio di fornitori e molti di essi hanno raggiunto finora risultati davvero incoraggianti che in alcuni casi sfiorano il 40% di efficienza energetica in più. L'impegno per l'efficienza energetica e l'energia rinnovabile verrà esteso a molti altri fornitori in futuro.

Un altro passo avanti, N 71


Nei negozi IKEA è facile vedere i test a cui sottoponiamo i nostri articoli, per dimostrare la loro sicurezza e resistenza. Numerosi altri test sono invece eseguiti in fase di sviluppo.

I nostri laboratori eseguono migliaia di test sui prodotti IKEA durante la loro fase di sviluppo e di produzione.

Inoltre IKEA lavora a stretto contatto con dei laboratori indipendenti sparsi per il mondo e certificati dallo standard di qualità IOS 17025. IKEA impone ai propri fornitori di sottoporre i prodotti ai test richiesti dai laboratori indipendenti certificati.

Un altro passo avanti, N 72


Ogni giorno, molte persone consumano i prodotti alimentari e mangiano nei ristoranti IKEA. Per migliorare il benessere degli animali nella fattorie che riforniscono il business alimentare di IKEA, quest'ultima ha deciso di collaborare con l'istituzione benefica internazionale "Compassion in World Farming" (CIWF). CIWF è impegnata con le maggiori industrie alimentari europee nel supporto di iniziative che portano ad un miglioramento concreto delle condizioni degli animali allevati per la produzione alimentare.

Un altro passo avanti, N 73


IKEA ha in assortimento molti prodotti a base di salmone e, con i suoi fornitori ittici, partecipa a "Salmon Dialogue", un’iniziativa multi-stakeholder sull’allevamento sostenibile avviata da WWF.

"Salmon Dialogue" ha sviluppato una serie di bozze di criteri e principi per un allevamento di salmone che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Gli standard sono volti a ridurre l'impatto negativo della pesca del salmone.

Una volta terminati, gli standard saranno applicati a tutti i nostri fornitori di salmone.

Un altro passo avanti, N 74


In Cina, uno dei maggiori produttori di legname, IKEA collabora con NGO Rainforest Alliance per supportare il loro "Trees Programme". Questo progetto mira a una gestione sostenibile e una certificazione delle foreste.

Attraverso il "Trees Programme" e insieme agli altri partner come WWF China, il Chinese Academy of Forestry e il Forest Stewardship Council (FSC), IKEA è impegnata in progetti formativi che hanno già raggiunto più di 1.400 persone.

Questa attività supporta l'obiettivo di ottenere un altro milione di ettari di foreste certificate FSC entro il 2011.

Un altro passo avanti, N 75


Le fonti energetiche rinnovabili sono abbondanti e facili da incanalare grazie al perfezionamento delle tecnologie disponibili. IKEA ha quindi deciso di investire molto nei pannelli solari fotovoltaici di ultima generazione in otto paesi europei.

Ad oggi, sono 9 gli edifici del Gruppo IKEA che hanno installato i pannelli solari. Nei prossimi anni fino a 150 negozi e depositi centrali IKEA saranno dotati di pannelli solari che forniranno il 10% del loro fabbisogno energetico.

Un altro passo avanti, N 76


Nel 2005, IKEA Social Initiative ha lanciato un programma di conservazione dell'acqua, coinvolgendo due dei fornitori IKEA nel Rajasthan, in India.

Nei villaggi attorno ai siti dei nostri fornitori, sono stati progettati e costruiti cinque bacini idrografici artificiali che raccolgono l'acqua piovana durante la stagione delle piogge, accumulandola per la stagione secca. Questo evita l'esaurimento delle falde acquifere, facilitando l'accesso all'acqua alle comunità che su di essa fondano la loro sopravvivenza.

Un altro passo avanti, N 77


Insieme a Preem, H&M e Volvo Logistics, IKEA ha preso parte a un progetto volto a supportare i trasportatori durante la transizione dai combustibili fossili verso risorse alternative ecocompatibili. Nell'estate 2009, la collaborazione ha portato all'apertura in Svezia di stazioni di servizio Preem, che durante i mesi estivi fornivano un combustibile alternativo, il Bio 30, che contiene circa il 30% di olio di semi di colza.